L’EVOLUZIONE DELLE TRECCE PER LA PRIMAVERA ESTATE 2017

Da qualche anno a questa parte il make-up sembrava l’unico elemento del look in grado di catturare la nostra attenzione, ma è tempo di ricredersi.

Il focus della primavera Estate 2017 sono le acconciature: trecce e chignon.

Oggi concentriamoci sulle trecce. Per Maison Margiela la treccia è sartoriale, con elementi materici che si intrecciano alle chiome. Il look finale è legato all’outfit, con giochi di colore e di forme, la versione rainbow, che vedremo benissimo in un look per il prossimo Coachella. Tutto ciò che dovrete fare sarà legare piccoli nastri colorati all’attaccatura dei capelli e creare una dutch braid, incorporandoli man mano che intrecciate.

1.jpg
Maison Margiela

Le trecce non sono soltanto per chi ha i capelli lunghi. Nella versione di Antonio Ortega si possono creare intrecci con chiome di tutte le lunghezze. La pettinatura viene sviluppata come una corona, con trame a volte imprecise e volutamente messy. Da non dimenticare in queste occasioni sono le forcine, senza cui sarebbe impossibile mantenere il look. Non guasta mai una buona dose di lacca, ma non esagerate: rischiate di perdere l’effetto rilassato del raccolto.

2.jpg
Antonio Ortega

Con Jean Paul Gaultier è l’ora di salpare! Mano ai pettini e via con il backcombing! Partite dalla nuca e intrecciate salendo verso la fronte, non stringete troppo le chiocche. Servirà un volume notevole per copiare questo stile, e il look da pirata si completa sfilando alcue ciocche con le dita. Accessoriate la treccia con dei nastri, basterà aggiungerli durante la creazione.

3.jpg
Jean Paul Gaultier

Nel caso di Schiaparelli invece si decide di giocare con un classico e a una treccia bassa aggiunge due dettagli estremamente chic:una fascia che libera il viso e un nastro in tulle che chiude l’acconciatura.

4.jpg
Schiaparelli

English:

For some years now the make-up seemed the only element of the look that captures our attention, but it’s time to think again.

The focus of the Spring Summer 2017 are the hairstyles: braids and chignons.

Today’s focus on braids. Maison Margiela for the braid is tailored with material elements that weave their foliage. The final look is related to the outfit, with a play of colors and forms, the rainbow version, which we will see in a great look for the next Coachella. All you have to do is to tie small colored ribbons at the hairline and creating a dutch braid, incorporating them as they intertwined.

The braids are not only for those with long hair. In the version of Antonio Ortega you can create plots with hair of all lengths. The hairstyle is developed like a crown, with plots sometimes inaccurate and deliberately messy. Not to be forgotten in these occasions are the hairpins, without which it would be impossible to maintain the look. Never hurts a good dose of hairspray, but do not overdo it: you risk losing the relaxed effect of the crop.

With Jean Paul Gaultier is the time to set sail! Hands of the combs and away with backcombing! Start from the nape and twisted up towards the front, do not over-tighten the chiocche. It will require a substantial volume to copy this style, and the pirate look is completed by removing ALCUE strands with your fingers. Equipped with the braid ribbons, simply add them while creating.If Schiaparelli you decide to play with a classic and a low braid adds two very chic detail: a band that free face and a tulle ribbon that closes the hairstyle.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.