Golden son: il segreto di Darrow

Copertina Golden Son.jpg

Titolo: Golden son: il segreto di Darrow.

Autore: Pierce Brown.

Genere: Distopico – Fantascientifico.

Casa Editrice: Mondadori.

Saga: Red Rising #2

Numero di pagine: 359 pp.

Prezzo Ebook: 9,99 €.

Prezzo Copertina: 20,30 €.

Data di Uscita: 14 Febbraio 2017.

 

 

Sinossi

“Pierce Brown è un prodigio. E la sua trilogia una corsa selvaggia piena di suspense.” The New York Times Terry Brooks, ospite al festival di Lucca lo scorso autunno, ha dichiarato senza mezzi termini che la migliore promessa della letteratura fantastica è Pierce Brown – quando l’ha detto chi scrive era presente. Apprezzamento condiviso dal “New York Times”, da “Publishers Weekly”, da un grandissimo numero di lettori e dai vertici della Universal Picture che ha in preparazione la versione cinematografica del ciclo di “Red Rising”, regista Marc Forster. L’originalità infatti di questa trilogia è quella rara delle saghe epiche concepite da un’ossessione per i particolari, da un’audacia spregiudicata nell’invenzione di un universo, dal fatto che non imita. In Golden Son la guerra nello spazio si intreccia con gli intrighi del potere, la lotta del singolo con la narrazione corale, il linguaggio crudo dell’azione con quello psicologicamente raffinato dei dialoghi. Il complesso mondo dei colori legato alle classi sociali e alle loro lacerazioni – dai sovrani (Oro) e dagli innovatori (Argento), fino agli schiavi sessuali (Rosa) e agli operai obbligati ai lavori disumani (Rossi) – è la grande invenzione di Pierce Brown, un meccanismo di micidiale attualità. Leggere per credere. Golden Son ci trascina in un’avventura di cui è impossibile immaginare lo sviluppo. L’ascesa di Darrow nel mondo degli Oro, i suoi nemici, è difficile, incerta, pericolosa. Così la crudeltà di Nerone au Augustus, l’insincerità di Roque, il desiderio di vendetta di Cassio, i misteri che circondano la Sovrana, l’imprendibilità di Ares rendono unica questa storia. Un mondo dove basta una parola sbagliata, una mossa falsa, una decisione presa in ritardo per avere dolore, morte o vita e riscatto.

Recensione

Buongiorno lettori! A causa della mia salute ho mancato un appuntamento, ma eccomi qui, pronta a tornare per il nostro appuntamento settimanale con i libri. Come avrete notato nella scorsa recensione, ho affrontato la lettura di una saga ( la sto affrontando, in realtà ) piuttosto complicata. Red Rising è una saga meravigliosa! Oggi vi parlo di Golden Son  secondo libro della saga. Dunque, cosa dirvi? Direi che Mondadori ha fatto un ottimo lavoro di trasposizione. Prima di tutto vorrei dirvi che la traduzione è stata pressoché impeccabile. Non ho trovato alcun tipo di errore grammaticale e, non so, forse sono di parte, forse invece è semplicemente stato fatto un ottimo lavoro ( leggete i libri per scoprirlo! ). Per quanto riguarda la copertina, non c’è altro da dire se non che approvo la scelta della casa editrice di mantenere la copertina originale, semplice e d’effetto. Golden Son è forse ancora più bello del primo libro, Red Rising. È possibile che i personaggi, che già reputavo perfetti, siano migliorati? Perché per me è esattamente questo.

 

Prima di parlare dei personaggi, tuttavia, voglio parlarvi dell’evoluzione della trama. Una trama che non ha buchi, incalzante e con ritmi che non permettono al lettore di annoiarsi. Ogni capitolo contiene una mini – trama al suo interno che si riallaccia a quella precedente e a quella successiva, in modo tale che tutto sia legato e che nulla risulti a sé. Ci vuole un genio per scrivere qualcosa del genere, credetemi. Ci sono colpi di scena che rendono la lettura, come si direbbe al cinema, da cardiopalma: in certi momenti mi sono coperta gli occhi e ho davvero creduto nel peggio. Se avessero ucciso uno dei miei personaggi preferiti sarei andata in America a prendere lo scrittore e lo avrei strangolato con le mie mani. Ci sono stati attimi in cui davvero ho temuto di aver saltato qualche pagina perché qualche personaggio faceva qualcosa di avventato e stupido. Riallacciandomi ai personaggi, li ho amati. Ho avuto molte conferme riguardo le scelte di qualcuno e ho sofferto molto rispetto le scelte di altri. Non posso dirvi granché poiché rischierei di farvi spoiler e credo sia una lettura da godersi in ogni più piccola parte perciò vi domando scusa se sono piuttosto vaga.

 

Dunque, per finire, posso dirvi che questa saga vale ogni centesimo speso, sia che vogliate comprare l’ebook, sia che vogliate comprare il libro cartaceo ( io vi consiglio la seconda opzione! ) e ovviamente vi aspetto a settimana prossima con Morning Star l’ultimo capitolo di questa prima trilogia perché, se ve lo steste chiedendo, in America è già uscito il quarto libro di questa meravigliosa saga Iron Gold. Non mi resta che augurarvi una buona lettura.

 

Alla prossima,

 

Ylenia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.