Sei la madre migliore che tuo figlio potesse desiderare.

Sei la madre migliore che tuo figlio potesse desiderare. Ricordalo.

b8d65c4c-a597-4296-bd73-a94233621493.JPG

Perché quando arriva un bambino non forniscono insieme a lui un manuale d’ istruzioni?

Eh sarebbe bello.

Ed è cosi che dopo 9 mesi in cui ti sei sentita un’incubatrice, hai tra le braccia l’amore più grande della tua vita, quel sentimento che mai avresti pensato di poter provare. Invece, quel sogno, quei pensieri, quelle sensazioni si sono materializzate tutte li, in quel fagottino bellissimo, che forse ha il tuo naso, forse no, forse non è come l’avevi immaginato ma è molto di più, perché un figlio va oltre ogni aspettativa.

Ed è così che ti ritrovi a casa, sommersa di dubbi ma piena d’amore. Ed è quell’amore che ti darà la forza e ti dirà dentro di te qual’ è la cosa giusta da fare per te e per il tuo bambino.

Ma non preoccuparti perché i consigli non richiesti sono dietro l’angolo.

Ed eccole li. Le domande scomode, quelle fastidiose che non capici perché vengano fatte.

– Lo allatti tu? Miraccomando rispetta le tre ore altrimenti il tuo seno diventa un ciuccio.

– Ma no, non prenderlo cosi! Lo vizi! Non puoi mica prenderlo in braccio ogni volta che piange

– Abitualo subito nella sua cameretta. Vedrai piange due giorni poi si abitua.

E potrei continuare ad oltranza.

Ed eccola qui, la parola che più mi fa paura. “Il bambino si abitua”. Ma si abitua a che?

A non essere stretto fra le braccia della mamma quando, con il pianto, esprime un disagio?

Si abitua a chiedere aiuto e a non trovare il conforto della persona più importante per lui? Quella che per nove mesi ha fatto si che crescesse sano e forte, che l’ha cullato nel suo grembo coccolandolo col dolce suono della sua voce?

Lo so, su questo mio pensiero troverò persone che non sono d’accordo con me, ma i nostri cuccioli d’uomo non hanno vizi. Hanno esigenze, hanno bisogni e li cercano in noi, in noi genitori.

Mi sono resa conto che il tempo scorre veramente veloce. Sembra ieri che stringevo Emanuele per la prima volta fra le mie braccia e adesso frequenta già la scuola dell’infanzia.

Ma non mi pento di nulla, ho passato con lui tutto il tempo che o desiderato ascoltando sempre e solo quello che mi diceva il mio cuore.

Fate parlare la gente, annuite, ma guardatevi sempre dentro.

Solo una mamma sa, solo una mamma conosce, e voi, siete le madri migliori che i vostri figli potessero desiderare.

Valentina

Un pensiero riguardo “Sei la madre migliore che tuo figlio potesse desiderare.

  1. Mia figlia è nata viziata 🙂 ecco la mia risposta ad ogni persona che commenta 🙂 5 mesi di stretto contatto 🥰
    Il tempo sta volando e io mamma bis come te, sono sempre più felice di avere questi cuccioli nella mia vita!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.