Gli amici Silenziosi

51bqipXqH8L._SX303_BO1,204,203,200_.jpgTitolo: Gli amici Silenziosi.

Autore: Laura Purcell.

Genere: Horror – thriller.

Saga: / /

Casa Editrice: DeA Planeta.

Numero Pagine: 382 pp.

Prezzo Cartaceo: 18,00 €.

Prezzo Ebook: 9,99 €.

Data di Uscita: 27 Novembre 2018.

Sinossi:

Inghilterra, 1865. Rimasta vedova e incinta del primo figlio, la giovane e inquieta Elsie parte alla volta della tenuta del marito insieme alla zitellissima cugina di lui, Sarah. Ma in quell’angolo di campagna inglese remoto e inospitale, l’opportunità di trascorrere in pace il periodo del lutto diventa qualcosa di molto più simile a una prigionia: un esilio opprimente in attesa che l’amato fratello Jolyon giunga da Londra a salvare Elsie dall’isolamento e dalla noia. A distrarre lei e Sarah dalla cupa atmosfera in cui sono sprofondate, solo l’intrigante diario di un’antenata dei Bainbridge, Anna, vissuta e tragicamente morta più di duecento anni prima; e la stanza in cui giacciono ammassate decine di figure di legno dalle sembianze realistiche e straordinariamente inquietanti. Quegli “amici silenziosi” che Anna si procurò allo scopo di deliziare ospiti illustri, presto costretti a ripartire in circostanze mai del tutto chiarite.

Recensione:

Buongiorno raggi di sole! Oggi vi parlo di un romanzo che ho amato moltissimo. Si tratta di un’uscita di fine Novembre per Dea Planeta di Laura Purcell. Sì, parlo proprio de Gli amici silenziosi, libro che so ha spopolato tra i blogger. Non comprendevo il motivo fino a che non l’ho letto: in una giornata, in pratica. Questo libro mi è piaciuto tantissimo e vi assicuro che non me lo aspettavo affatto. Insomma, ero piuttosto titubante riguardo questo romanzo e sono contenta di essermi ricreduta.

In primis posso dire che la copertina mi è piaciuta e ha creato una certa suspence. Mi è piaciuta nella sua semplicità e perché ha messo in chiaro subito il titolo: gli amici negli angoli. Ho apprezzato traduzione ed editing che sono stati fatti veramente molto bene e anche se non ho capito sotto che genere è stato messo il romanzo ( voglio dire metterlo solo come thriller o solo come horror a mio avviso non è pensabile ) perché appunto potrebbe essere catalogato ( a mio avviso ) come horror, thriller, ma anche ‘‘ storico ’’ per via dell’epoca. Insomma, nonostante questa cosa mi è piaciuto terribilmente.

Lo stile di Purcell è fantastico. In un paio di occasioni mi sono dovuta fermare perché mi ha fatto salire un’ansia assurda. È stata in grado di farmi entrare nel romanzo e una volta uscita domandarmi se gli amici silenziosi fossero anche intorno a me. È stato devastante leggere la storia di Elsie e tutto ciò che è accaduto e cosa l’ha portata in quella clinica in attesa di un’udienza. I legami che si intrecciano tra passato e presente mi hanno devastata. Ci sono tre storie raccontate, tre intrecci che hanno un solo finale e quel finale, ragazzi, mi ha ghiacciato il sangue nelle vene. I personaggi, inoltre, sono ben descritti e ogni cosa non è lasciata al caso, ma è un crescendo di ansia e angoscia che ti fa porre mille domande. Fino alla fine non ho saputo cosa aspettarmi. Elsie si immaginava tutto? Era frutto di una malattia? E quando si capisce come sono andate le cose: wow. Dico solo wow. Ci sono rimasta così male che ho fissato le ultime parole domandandomi se avessi capito bene e chiedendomi perché mai sia finito così.

Vi dico solo che dovete assolutamente leggere questo romanzo, mi ha devastata sotto diversi punti di vista. Io vi attendo settimana prossima.

A presto,

Ylenia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.