Dimmi che lo vuoi

dimmi che lo vuoiTitolo: Dimmi che lo vuoi.

Autore: Kristen Ashley.

Genere: Contemporary Romance.

Saga: Rock Chic Series #4.

Casa Editrice: Newton Compton Editori.

Numero Pagine: 506 pp.

Costo Cartaceo: 12,00 €

Costo Ebook: 5,99 €

Data Di Uscita: 7 Febbraio 2019.

Sinossi:

Jules ha un conto in sospeso con i trafficanti di droga di Denver. Cerca di proteggere i ragazzi con cui lavora dal mondo criminale e ha capito che le leggi le stanno strette. È disposta a fare qualunque cosa per ripulire le strade e difendere chi le sta a cuore. Così si è trasformata in vigilante, ha imparato a cavarsela da sola e a lottare. Assistente sociale di giorno e giustiziera di notte. Per Vance, che ha deciso di guardarle le spalle mentre tenta di farsi giustizia da sola, il compito si prospetta tutt’altro che semplice. Nonostante l’attrazione tra loro sia innegabile, però, Jules non ha tempo da perdere: è troppo impegnata a cercare di salvare il mondo. Ed è così che mette su una squadra piuttosto bizzarra: Zip, il proprietario del negozio di armi, Heavy, un ex investigatore privato, e Frank, un misterioso lupo solitario. Ma è solo questione di tempo prima che Jules faccia arrabbiare seriamente qualcuno… qualcuno di molto pericoloso. Riuscirà a capire che se vuole davvero farcela, dovrà fidarsi di Vance?

Recensione:

Buongiorno lettori! La vostra Ylenia ha passato delle settimane di inferno e si è un attimo uccisa, ma sono tornata ( per vostra fortuna ) a scrivere recensioni per voi. Quest’oggi vi parlo del quarto volume della Rock Chic Series di Kristen Ashley: Dimmi che lo vuoi. Il romanzo mi è piaciuto, a grandi linee, anche se ho trovato diverse cose che proprio non posso accettare in quanto donna e in quanto lettrice, anche se si tratta solo di un romanzo. Sapete cosa mi infastidisce? Quando la gente mi dice ‘‘ è solo un libro! ’’ questa, a mio avviso, non deve essere usata come scusa per creare personaggi o situazioni che poi le donne vorrebbero provare nella vita reale! Sì, perché molte donne non fanno questa differenza tra finzione e realtà e io mi trovo a sentire affermazioni che mi fanno tremare e mi fanno domandare se siamo effettivamente nel 2019 o siamo regrediti di colpo.

Detto questo, sono più che pronta ad iniziare la recensione. La prima cosa che devo dire è che la copertina sebbene non sia poi tanto complessa, ha mantenuto lo stile della serie e questa cosa mi è piaciuta. Se l’avessero cambiata, mi sarei arrabbiata da morire. È promossa anche se ammetto che appunto non è nulla di che. Mi ha colpita, invece, l’editing. L’ho trovato ben fatto, così come la traduzione. Non so se ho letto in automatico o meno, ma comunque non ho trovato errori grossolani e questo mi è piaciuto. Di per sé anche la trama mi è piaciuta. Voglio dire, la base su cui è nata la storia mi è piaciuta, non mi sono piaciuti, invece, i personaggi.

Jules e Vance. Vance e Jules. Potrei dire così tante cose riguardo loro, ma mi fermerò a dire che non solo li ho trovati stereotipati, ma anche piuttosto banali. Vance è proprio quel tipo di personaggio che sembra un gorilla che fa andare solo gli ormoni. E anche se le cose migliorano, il primo impatto per me è stato devastante. La domanda che mi sono posta più e più volte è stato ‘‘ come diamine ti permetti? ’’ perché puoi essere figo quanto vuoi, ma mai — MAI! — puoi permetterti di fare determinate cose. Jules, invece, aveva potenziale, dico sul serio, ma non mi ha colpita, non ho creato un legame con lei, anzi mi sono trovata a detestarla e ripeto, è un vero peccato perché c’era tanto potenziale in lei.

Onestamente, non so se consigliare questo romanzo. Se siete appassionati della serie la mia risposta è: ovviamente sì. Se invece non vi sono piaciuti i primi tre volumi, non vi consiglio di proseguire ( inoltre ho scoperto che sono almeno NOVE romanzi e io onestamente spero che non vadano a ripetersi perché sono abbastanza sconvolta già dopo quattro ). Al momento non mi resta che salutarvi.

A presto,

Ylenia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.